top of page
  • Immagine del redattoreTeam studioerrediemme.it

Agevolata la distribuzione di utili fino al 2017

Aggiornamento: 6 apr 2022

Informiamo la gentile clientela che il 2022 è l’ultimo anno in cui le persone fisiche, residenti in Italia e titolari di partecipazioni qualificate, possono beneficiare del regime transitorio di tassazione dei dividendi formati con utili prodotti fino all’esercizio in corso al 31

dicembre 2017.


In pratica i soci qualificati di società di capitali hanno tempo fino al 31/12/2022 per usufruire di uno sconto fiscale pari a circa il 7% dell'ammontare delle "vecchie" riserve che intendono distribuire (circa il 30% di tasse in meno). Lo sconto fiscale è riconosciuto in quanto si anticipa il pagamento delle imposte, ma resta quasi sempre conveniente anche tenuto conto di tale anticipo.

 

Soggetti

I potenziali migliori beneficiari di tale agevolazione sono

  • persone fisiche residenti

  • socie qualificate di Srl o Spa residenti

se la società partecipata

  • ha accumulato un certo quantitativo di riserve di utili al 31/12/2016

  • può distribuire tali riserve (cioè ha un c/c bancario attivo di tale importo, oppure ha investito in titoli che è possibile disinvestire e reinvestire senza perdite).

Esempio

- Tizio e Caio sono soci al 50% di Alfa Srl.
- Alfa Srl ha una riserva di utili al 31/12/2016 pari a 400.000 euro, che a tutt'oggi sono depositati su un c/c bancario.

Se Tizio e Caio decideranno, entro il 31/12/2022, di distribuire tali riserve, "girandole" sui propri c/c bancari personali, pagheranno circa 75.000 euro di imposte (da versare entro luglio/agosto del 2023).

Se invece decideranno la distribuzione di tali riserve dopo il 31/12/2022, pagheranno circa 105.000 euro di imposte (da versare al momento della distribuzione).

Modalità di fruizione dell'agevolazione

Per fruire di tale agevolazione occorre:

  • riunirisi in assemblea e deliberare, entro il 31/12/2022, la distribuzione delle riserve;

  • versare le imposte entro le scadenze del prossimo modello Unico 2023 (presumibilmente luglio/agosto 2023).

Seppur in merito la giurisprudenza non si sia mai espressa con chiarezza, non pare necessario che il dividendo sia messo in pagamento entro la fine dell’anno.

 

Restiamo a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti e per i relativi conteggi.


Cordiali saluti.

Post recenti

Mostra tutti

Circolare redditi 2024

Gentile cliente Come da oggetto, abbiamo predisposto la consueta circolare relativa alla "campagna redditi" dell'anno 2024 (modelli Unico, 730, versamenti Imu). E' possibile scegliere il disbrigo dell

Legge di bilancio 2024

Riportiamo qui di seguito le principali novità tributarie introdotte dalla Legge di bilancio 2024. Cliccando sulle frecce accanto alle varie voci è possibile leggere un breve approfondimento. Restiamo

Comments


bottom of page