top of page
  • Immagine del redattoreTeam studioerrediemme.it

Bonus 200 + 150 euro per professionisti e lavoratori autonomi

Come è noto, i decreti Aiuti ed Aiuti-ter hanno introdotto le indennità in oggetto per tutte le categorie di lavoratori e pensionati che rispettano determinati requisiti.

Per professionisti e lavoratori autonomi, il termine di presentazione delle domande di accesso al bonus scadrà il prossimo 30 novembre, senza "click day".
L'avvio della presentazione delle domande potrà avvenire trascorsi due giorni dall'imminente pubblicazione di un decreto attuativo in Gazzetta Ufficiale, presumibilmente entro la fine del mese di settembre.

Dal momento che la normativa è in continua evoluzione consigliamo, a chi fosse interessato, di rimanere in contatto con lo Studio per eventuali futuri sviluppi.


Al riguardo si precisa quanto segue:

  • della misura potranno usufruire, se nel periodo d'imposta 2021 hanno percepito un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro (per il bonus da 200 euro) o non superiore a 20.000 euro (per il bonus da 200 + 150 euro):

    • i lavoratori autonomi e i professionisti iscritti alle gestioni previdenziali dell'Inps (artigiani, commercianti e liberi professionisti in gestione separata)

    • i professionisti iscritti alle Casse di previdenza private ex d.lgs. 509/1994 e d.lgs. 103/1996.

  • Tali soggetti devono risultare già iscritti alle citate gestioni previdenziali alla data del 18 maggio 2022, con partita Iva e attività lavorativa avviata, e devono aver effettuato almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l'indennità, con competenza a decorrere dall'anno 2020.

  • L'indennità sarà corrisposta a seguito della presentazione di un'apposita domanda agli Enti di previdenza a cui il lavoratore autonomo o professionista è obbligatoriamente iscritto, nei termini, con le modalità e secondo lo schema predisposto dai singoli Enti.

  • L'indennità sarà corrisposta sulla base dei dati dichiarati dal soggetto richiedente e disponibili all'ente erogatore al momento del pagamento ed è soggetta a successiva verifica.

  • L'agevolazione non è compatibile con le misure introdotte dagli articoli 31 (Indennità una tantum per i lavoratori dipendenti) e 32 (Indennità una tantum per pensionati e altre categorie di soggetti) del citato decreto Aiuti.

 

Modalità operative


Specifichiamo che non ci sarà possibile presentare direttamente le domande per Vostro conto, in quanto per tale adempimento non è al momento prevista la figura dell'intermediario telematico.


Gli aventi diritto dovranno collegarsi al sito del proprio Ente (Inps o Cassa di previdenza privata), autenticarsi nei modi previsti (es. Spid, Cns, nome utente e password, ecc.) e seguire le istruzioni previste dall'Ente per la presentazione della domanda.


Potremo invece fornire assistenza tecnica a chi ne farà richiesta, anche in colegamento remoto o, previo appuntamento, di persona in Studio.

 

Maggiori informazioni

  • Iscritti Inps (artigiani, commercianti, liberi professionisti in gestione separata): visitare il sito www.inps.it (la notizia sarà presumibilimente in Home page).

  • Iscritti Casse di previdenza private (liberi professionisti): visitare il sito della propria Cassa (la notizia sarà presumibilimente in Home page).

 

Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.


Cordiali saluti.

Post recenti

Mostra tutti

Circolare redditi 2024

Gentile cliente Come da oggetto, abbiamo predisposto la consueta circolare relativa alla "campagna redditi" dell'anno 2024 (modelli Unico, 730, versamenti Imu). E' possibile scegliere il disbrigo dell

Legge di bilancio 2024

Riportiamo qui di seguito le principali novità tributarie introdotte dalla Legge di bilancio 2024. Cliccando sulle frecce accanto alle varie voci è possibile leggere un breve approfondimento. Restiamo

Komentáře


bottom of page